vai al sito della regione lazio vai al sito della provincia di viterbo vai al sito del comune di Soriano nel Cimino vai alla pagina principale

La Biblioteca

  • Recapiti
  • Informazioni
  • Servizi
  • Documenti di riferimento
  • link Pagina Facebook
  • Dati sul Comune
  • Statuto del Comune

Altri cataloghi

  • Opac Uniroma 1
  • Catalogo SBN
  • Internet culturale
  • Meta Opac (MAI)
  • Biblioteche Università della Tuscia
  • Catalogo Italiano dei Periodici (ACNP)
  • Opac e biblioteche nel mondo
  • Ricerca bibliografica
  • Anagrafe delle biblioteche italiane
  • Archivi elettronici
  • QUICK-elenchi di cataloghi
  • Citazioni bibliografiche
  • WorldCat

Archivio storico comunale

  • Informazioni
  • Consulta l'inventario
  • Attività didattiche
  • Link di interesse archivistico

Biblioteca digitale

  • Biblioteca Digitale
Un istituto specializzato per gli studi di storia locale a livello provinciale. Clicca sull'immagine per consultare il regolamento interno e per scaricare il modulo di richiesta di consultazione.

Marchio di qualità

12/02/2009 : 17:36

La biblioteca comunale di Soriano riceve  dall'anno 2000 il cosiddetto "Marchio di qualità" da parte della Regione Lazio," in quanto costituisce un punto di eccellenza nella Organizzazione Bibliotecaria Regionale"(decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 211 del 30.3.2000). Il Marchio di qualità viene attribuito "con l'intento di individuare delle forme di riconoscimento che siano premianti nei confronti  di quei servizi bibliotecari che si distinguono per la loro capacità operativa, per la continuità del loro impegno, per l'attenzione rivolta al rapporto con gli utenti, per la gamma delle prestazioni e delle iniziative"

I requisiti per l'attribuzione vengono sottoposti a verifica annuale e danno luogo ad un finanziamento premio.

Segue il testo del decreto del 2002:

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 
1 agosto 2002, n. 357

OGGETTO: L.R. 42/97 – “Attribuzione del Marchio di Qualità alle Biblioteche di Ente Locale e di interesse locale del Lazio”.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

Su Proposta dell’Assessore alla Cultura, Spettacolo, Sport e Turismo:



VISTA la L.R. 42/97, concernente “Norme in materia di beni e servizi culturali del Lazio”; 

VISTA la D.C.R. n. 109 del 19.6.2002, concernente “Piano Settoriale Regionale 2002-2004 in materia di beni e servizi culturali, L.R. 42/97”; 

TENUTO CONTO che nel citato Piano Settoriale Regionale, al paragrafo 1.1.3.1 D), sono illustrati i requisiti per l’attribuzione del marchio di qualità alle Biblioteche di Ente Locale e di interesse locale del Lazio, con l’intento di individuare delle forme di riconoscimento che siano premianti nei confronti di quei servizi bibliotecari che si distinguono per la loro capacità operativa, per la continuità del loro impegno, per l’attenzione rivolta al rapporto con gli utenti, per la gamma delle prestazioni e delle iniziative; 

VISTI i Decreti del P.G.R. n. 211 del 30.3.2000 e n. 211 del 2.4.2001, con i quali si attribuiva il marchio di qualità a Biblioteche di Ente Locale e di interesse locale inserite nell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale, sulla base delle richieste pervenute dalle strutture e delle proposte formulate dalle Province e dal Comune di Roma in occasione dei “Piani 2000 e 2001 per i beni e servizi culturali”; 

CONSIDERATO che le Province ed il Comune di Roma hanno presentato alla Regione, a conclusione del lavoro istruttorio finalizzato all’elaborazione del piano annuale 2002 degli interventi relativi al proprio ambito territoriale, l’elenco delle Biblioteche cui viene confermato il marchio di qualità già attribuito e quelle che, su nuova richiesta, vengono proposte, con parere motivato, per l’attribuzione di tale riconoscimento; 

CONSIDERATO che i Servizi competenti dell’Area Beni Culturali hanno esaminato, di concerto con le Province interessate e con il Comune di Roma, le suddette richieste, verificando il possesso dei requisiti previsti per l’attribuzione del marchio di qualità ed il loro mantenimento; 

VISTA la relazione predisposta dalle strutture competenti, con la quale si illustra dettagliatamente la presenza dei requisiti e degli standard che hanno confermato e motivato la presente proposta; 

CONSIDERATO che, per quanto riguarda il Comune di Roma, data la particolare complessità ed articolazione dei servizi bibliotecari di sua titolarità, gestiti in forma di Sistema urbano dall’Istituzione ed operanti in un contesto organizzativo che rende difficile evidenziare il livello qualitativo della singola componente, non si dà luogo a proposte di attribuzione del marchio di qualità; 

TENUTO CONTO che l’attribuzione del marchio di qualità alle Biblioteche inserite nel presente Decreto, che rappresenta un riconoscimento ufficiale, rimarrà valida fino a quando non venga verificato o dimostrato il venir meno di uno o più dei requisiti. 

DECRETA

Di confermare l’attribuzione del marchio di qualità alle Biblioteche comprese nei Decreti del P.G.R. n. 211 del 30.3.2000 e n. 211 del 2.4.2001 e di seguito elencate; 

Di attribuire il marchio di qualità, di cui al paragrafo 1.1.3.1 D) del Piano Settoriale 2002-2004 (D.C.R. 109/2002), alle Biblioteche di Ente Locale indicate in elenco come “nuovo inserimento”; 

Pertanto, le Biblioteche che, in quanto in possesso dei requisiti previsti, costituiscono un modello di riferimento verso la progressiva qualificazione dei servizi bibliotecari ed un punto di eccellenza nell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale, sono le seguenti: 



PROVINCIA DI FROSINONE

Biblioteche di Ente Locale

Biblioteca Comunale di Anagni (S.B. Valle del Sacco) 

Biblioteca Comunale di Ceccano (S.B. Valle del Sacco) 

Biblioteca Comunale di Ferentino (S.B. Valle del Sacco) 

Biblioteca Comunale di Pofi (S.B. Valle del Sacco) 




PROVINCIA DI LATINA

Biblioteche di Ente Locale

Biblioteca Comunale di Terracina 




PROVINCIA DI ROMA

Biblioteche di Ente Locale

Biblioteca Comunale di Anzio 

Biblioteca Comunale di Bracciano (S.B. Ceretano Sabatino) 

Biblioteca Comunale di Campagnano (S.B. Valle del Sacco) 

Biblioteca Comunale di Genzano di Roma (S.B. Castelli Romani) 

Biblioteca Comunale di Grottaferrata (S.B. Castelli Romani) 

Biblioteca Comunale di Lanuvio (S.B. Castelli Romani) 

Biblioteca Comunale di Subiaco 




PROVINCIA DI VITERBO

Biblioteche di Ente Locale

Biblioteca Comunale di Acquapendente (S.B. Lago di Bolsena) 

Biblioteca Comunale di Civita Castellana 

Biblioteca Comunale di Fabrica Di Roma (Nuovo Inserimento) 

Biblioteca Comunale di Soriano nel Cimino 


Biblioteche di Interesse Locale

Biblioteca S. Giuseppe dell’Istituto Filosofico Teologico S. Pietro 




Di pubblicare con urgenza il presente Decreto sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio. 

Il presente provvedimento è redatto in due originali: uno per gli atti della Direzione Regionale Affari Strategici, Istituzionali e della Presidenza, l’altro per i successivi adempimenti dell’Assessorato proponente.

Il Responsabile del procedimento

(Delia Corbò)



Il Dirigente dell’ Area Beni Culturali

(M. Cecilia Mazzi)
Il Direttore Regionale 

(Alessandro Voglino)

L’Assessore

(Luigi Ciaramelletti)
Il Presidente 

(Francesco Storace)




ASSESSORATO ALLA CULTURA, SPETTACOLO, SPORT E TURISMO

Area Cultura – Soprintendenza ai Beni Librari

Relazione sui requisiti per l’attribuzione del marchio di qualità alle Biblioteche



In coerenza con quanto esposto nel “Piano Settoriale Regionale 2002-2004 in materia di beni e servizi culturali, L.R. 42/97” (D.C.R. 109/2002), al punto 1.1.3.1 D), la Regione Lazio attribuisce, attraverso Decreto del Presidente della Giunta Regionale, il riconoscimento del marchio di qualità a quelle Biblioteche che ne abbiano fatto richiesta e che costituiscono dei punti di eccellenza nell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale. Il presente Decreto, di cui questa relazione aggiornata costituisce un allegato, conferma l’attribuzione del marchio di qualità alle Biblioteche comprese nei precedenti Decreti n. 211 del 30.3.2000 e n. 211 del 2.4.2001 e attribuisce il marchio a quelle Biblioteche di Ente Locale, che, avendo presentato richiesta in occasione dell’elaborazione del Piano 2002 ed essendo in possesso dei requisiti, sono indicate in elenco come “nuovo inserimento”.

Di seguito, si fornisce il quadro dettagliato degli standard delle Biblioteche prescelte, che si sono distinte per la loro capacità operativa, per la continuità del loro impegno, per l’attenzione rivolta al rapporto con gli utenti, per la gamma delle prestazioni e delle iniziative realizzate, e che testimoniano livelli di funzionalità qualitativamente elevati.



PROVINCIA DI VITERBO

Biblioteche di Ente Locale

Biblioteca Comunale di Soriano nel Cimino – Ab. 8.500 

Personale - Mentre il requisito minimo prevede un assistente di biblioteca a tempo parziale, la Biblioteca dispone di un bibliotecario e due assistenti di biblioteca a tempo pieno. Il personale è molto qualificato.

Orario - Mentre il requisito minimo prevede 15 ore settimanali di apertura al pubblico, la biblioteca assicura un servizio per 32 ore e mezza settimanali, di cui 20 pomeridiane.

Sede – L’ampiezza è di 400 mq. La vivibilità è garantita dai seguenti elementi: presenza di spazi specializzati, tra cui lo spazio per la prima infanzia e l’archivio storico; assenza di barriere fisiche; impianti a norma; impianto di riscaldamento; buona luminosità sia naturale che artificiale; alta qualità estetica degli arredi e dell’allestimento. Giardino, dove si effettua la lettura estiva all’aperto.

Patrimonio documentario – La Biblioteca possiede 26.000 volumi, 33 periodici correnti, 400 materiali audiovisivi. Collegamento Internet. Banche dati.

Cataloghi - Gestione informatizzata del catalogo e adesione al progetto regionale SBN. Ha la linea ISDN.

Inoltre, la Biblioteca garantisce un buon livello qualitativo del servizio, testimoniato dai seguenti ulteriori standard:

Accessibilità – Presenza di una buona segnaletica esterna ed interna. Accesso ampiamente facilitato al patrimonio documentario e all’informazione, anche attraverso tre postazioni Internet dedicate all’utenza.

Accoglienza – Ottimo orientamento ai lettori. Informazioni bibliografiche anche telefoniche e in rete. Bibliografie specializzate e ricerche archivistiche su richiesta. Visite guidate. Prestito interbibliotecario. La restituzione dei libri avviene 24 ore su 24.

Tecnologia – Ottima dotazione di attrezzature. Collegamento Internet e linea ISDN.

Nuovi servizi – Bibliobus che effettua un servizio presso le frazioni ed organizza letture animate itineranti. Servizio di prestito presso un supermercato. Prestito Libro parlato in collaborazione con l’Unione italiana Ciechi. Adesione all’iniziativa nazionale “Nati per leggere”.

Attività culturali e collaborazioni – Attività di promozione alla lettura, tra cui letture animate nelle scuole e in biblioteca, corsi per insegnanti sulla lettura. Altre attività culturali, tra cui un corso di aggiornamento per animatori scolastici. Collaborazione attiva con le scuole e con altre associazioni culturali.

Ultimo aggiornamento: 12/02/2009 - 17:36

Risorse in rete

  • Cerca con Google
  • Books google
  • Scholar google
  • Dizionari in rete
  • Wikipedia
  • Enciclopedia Treccani

Risorse utili

  • Link utili
  • Giornali locali
  • Link di interesse locale
  • Meteo Soriano
  • Meteo giornaliero
  • Meteo Soriano Aeronautica militare
  • Edicola on line
  • Agenzie, Televideo ed altro

Classifiche

  • I più venduti su Ibs
  • I più venduti su Wuz
  • I più venduti su Arianna
  • I più venduti su Tuttolibri

Letture da ascoltare

  • I libri del giorno
  • Il giornale dei libri
  • I classici ad alta voce
  • Booktrailers
  • Fahrenheit
Copyright Simpleditor